Domenica 3 Aprile Liguria da Bocca di Magra a Lerici

03.04.2016 00:00

RTROVO: ore 6.15 presso il Tennis Club Scandiano ( Via della Repubblica ).

PARTEZA: alle ore 6.30 con pulman per Bocca di Magra.

RIENTRO: previsto per le ore 20.30 - 21.                           .

Percorso: di km 12 circa senza particolari difficoltà ma richiede adeguato allenamento.

Dislivello: 500 m in salita - 500 m in discesa.

Pranzo: al sacco.

Durata: ore 4.30 - 5

Abbigliamento: si consiglia un abbigliamento a strati e mantella per la pioggia ( sperando non occorra )

il percorso a tratti sconnesso e in pendenza, richiede l'uso degli scarponcini da montagna.


INFO: sede C.A.I. tutti i Venerdì dalle 21 alle 22.30 - Aguzzoli Tel. 333-4561435

e-mail cai42019@gmail.com


Accompagnatori:

Borghi Franco 339-3670910 

Magnani Paolo 333-4561435

Torelli Adelmo 335-5227238



Programma


Il percorso attraversa l'affascinante Parco di Montemarcello di Magra.

Si sviluppa parte su sentiero  boschivo, parte su stradelle, acciottolati e scalinate disegnate tra gli ulivi e

le coltivazioni a terrazza con frequenti scorci sul mare in vista del golfo di Lerici a la Spezia.

La zona è denominata Golfo dei Poeti perchè ha ispirato molte liriche di Montale e di Shelly.

Col pulman raggiungeremo il parcheggio di Piazza xx Settembre a Bocca di Magra .

Da lì in pochi minuti si imbocca il sentiero 433 che sarà quello che seguiremo per

tutto il percorso, con l'unica eccezione della deviazione che faremo su Tallaro.

Il percorso, sale subito con buone pendenze lungo il parco di Montemarcello tra

pini d'Aleppo, macchia mediterranea e olivi, in poco più di un'ora si raggiunge l'antico borgo di

Montemarcello (m 257 slm) dal quale si gode una meravigliosa vista sul Golfo dei Poeti.

Dal paese, proseguiamo in direzione Lerici, fino ad incontrare il bivio per il borgo marino di Tallaro

prendiamo il sentiero 439 e proseguendo in discesa sul ripido acciottolato, raggiungiamo il caratteristico paesino,

che sorge su uno sperone roccioso affacciato sul mare.

Quì è prevista una sosta per il pranzo al sacco e per visitare quello che viene considerato uno dei borghi più belli d'Italia.

Terminata la visita, risaliamo (431) all'antico isediamento abbandonato di Portesone, dove ritroviamo il sentiero 433.

Lo seguiamo sulla sinistra con un percorso a saliscendi, che fiancheggia ulivi e terrazzamenti antichissimi,

finchè dopo circa un'ora, giunti sotto il paese della serra, iniziamo la discesa che ci porterà al paese di Lerici, termine della gita.




A Lerici avremo un pò di tempo libero a disposizione, dopodichè ognuno raggiungerà il

Parcheggio Venere Azzurra, dove ci aspetterà il pulman per il ritorno a casa.

Partenza ore 17.30 dal Parcheggio la Venere Azzurra sul lungomare di Lerici in

direzione S.Terenzo ed è raggiungibile in circa 20 minuti dal centro di Lerici.